martedì 3 giugno 2014

Cascata dell'Alferello, un bagno nella natura

Alfero è un paesino di montagna, in provincia di Forlì-Cesena, e si trova proprio in quella zona verde dove l'Emilia Romagna confina con la Toscana. E'la terra del Monte Fumaiolo e della famosa località termale di Bagno di Romagna.

La cittadina è formata da edifici abbastanza moderni e funzionali e nella piazza centrale potrete trovare i negozi di prima necessità, un albergo, una chiesa e una scuola. Insomma, niente di così interessante da vedere. Se però avete voglia di camminare per circa 20-25 minuti, arriverete in un posto da sogno.

Dopo aver costeggiato la strada principale e disceso un sentiero nel verde, a volte anche parecchio scosceso, raggiungere la Cascata dell'Alferello, alta circa 30 metri. E'chiamata anche "delle Trote", per l'abbondanza di pesci nelle sue acque e il suo corso crea delle vasche naturali in cui è possibile fare il bagno.



E'un ottima alternativa al mare, soprattutto nelle giornate particolarmente calde. Qui il clima è mite e la temperatura dell'acqua è un po'freddina per una freddolosa come me. Per le persone normali invece, è un toccasana e la zona è molto frequentata: ci sono punti in cui è possibile tuffarsi, altri con l'acqua bassa sono ideali per i bambini.

Se la mattina riuscite ad organizzarvi, potrete passare alla Cascata una bella giornata in relax. Portatevi il pranzo al sacco (noi lo abbiamo comprato al minimarket di Alfero: salumi e formaggi del posto a buon prezzo), un telo, costume e una felpa (all'ombra non fa mai caldissimo). 

Tenete poi presente che il sentiero è facilmente praticabile, ma non consiglio di farlo in infradito: portate scarpe comode. Analogamente, entrare nell'acqua del fiume significa fare il bagno sui sassi, quindi se sapete che possono darvi fastidio munitevi di scarpette o sandali da scogli.

Il posto comunque è bello: stendersi nel verde e respirare aria buona è già un buon modo per fare vacanza.



Foto di F. Bartolini

Nessun commento:

Posta un commento